I vantaggi del controsoffitto in cartongesso

controsoffitto in cartongesso

La controsoffittatura è molto importante per la nostra casa se realizzata nella maniera adeguata, perché può avere innumerevoli pregi che oggi cercheremo di elencarvi.
A differenza della muratura, il cartongesso è molto più semplice da lavorare per trasformarlo in qualsiasi forma vogliate e soddisfare tutte le più strane richieste, una tra queste infatti, è il soffitto scalinato.
Il soffitto scalinato infatti, non dava molta fiducia perché possedeva una forma diversa da quello che siamo abituati a vedere, invee con il tempo si è affermato sempre più, portandolo ad essere una delle migliori scelte per la nostra casa.

Anche il soffitto con delle curve, sempre in cartongesso, può rappresentare una buona alternativa al classico controsoffitto in cartongesso perché, una forma sinuosa può generano molta più armonia nella nostra casa.

Il cartongesso è un materiale che oramai sostituisce in tutto e per tutto il classico muro, perché:

– Velocizza le tempistiche;
– E’ un materiale di semplice utilizzo;
– E’ molto duraturo;
– La spesa è molto ridotta.

Ma tutti questi pregi da dove derivano? Ma soprattutto, perché è così facile da utilizzare?

Perché il cartongesso è formato da uno strato gessato che si trova fra due singoli fogli di un cartone particolarmente resistente ed ecologico, per cui un controsoffitto in cartongesso sarà la scelta migliore che possiate fare per la vostra casa.
Ce ne sono di diverse tipologie, ve ne elenchiamo alcune:

– Standard;
– Extra Flessibile;
– Ignifugo;
– Idrofugo;
– Fonoisolante;
E molti altri…

Un controsoffitto in cartongesso è molto importante che sia isolato termicamente perché, l’Italia, al giorno d’oggi è un paese che è soggetto a sbalzi di temperature improvvisi, dal freddo al caldo, con escursioni anche di 9 gradi dalla mattina al pomeriggio, che potrebbero gravare molto sulla salute.
Che sia delle dispersioni di calore è normale, ma se vogliamo fare di questa caratteristica un vanto, dobbiamo cercare di non disperdere il tutto all’esterno. Per fare ciò, ci sono proprio gli isolanti termici che permettono di opporre resistenza a questi sbalzi di temperature tra l’interno e l’esterno della nostra casa, detti anche scambi termici.

Da non tralasciare mai però, è anche la questione delle insonorizzazioni, perché i rumori dell’esterno percepiti all’interno della nostra quiete casalinga potrebbero risultare piuttosto fastidiosi. Realizzare un controsoffitto in cartongesso che sia insonorizzato è semplice, occorre semplicemente riempire con della lana minerale, di legno o altri materiali, l’intercapedine tra soffitto primario e controsoffitto.

You may also like